chimica

Francesco Selmi
Francesco Selmi Chimico noto per la scoperta delle «ptomaine».
Frederick Sanger
Frederick Sanger Biologo, vincitore di due premi Nobel, per la sequenza aminoacidica completa dell'insulina e per il metodo di sequenziamento degli acidi nucleici.
Fritz Haber
Fritz Haber Chimico tedesco, premio Nobel per la chimica nel 1918, la sua opera è testimonianza di come scienza e guerra insieme possano generare mostri.
Giacomo Ponzio
Giacomo Ponzio Uno dei chimici torinesi più importanti a cavallo fra le due guerre mondiali.
Giovanni Antonio Giobert
Giovanni Antonio Giobert Chimico. Nell’Ateneo torinese ricoprì la cattedra di Chimica applicata alle arti istituita nel 1801.
Giovanni Francesco Cigna
Giovanni Francesco Cigna Medico piemontese, tra i fondatori della Società scientifica torinese del 1757 insieme a Lagrange e Saluzzo.
Giulio Natta
Giulio Natta Chimico italiano. Ricevette il premio Nobel, nel 1963, per i suoi studi sui materiali plastici sintetici.
Ignazio De Paolini
Ignazio De Paolini Chimico, dedicò buona parte della sua attività scientifica nel campo delle diossine e degli acidi idrossamici.
Ipazia di Alessandria
Ipazia di Alessandria Matematica, filosofa e astronoma greca. Rappresentante della scuola neoplatonica, fu uccisa da una folla di cristiani in tumulto.
Luigi Mascarelli
Luigi Mascarelli Professore straordinario di Chimica farmaceutica e tossicologica nell'Università di Cagliari e nel 1918 è chiamato a Torino per succedere a Icilio Guareschi.

Pagine

Abbonamento a chimica