Festival della Scienza di Genova

Letto finora

Festival della Scienza di Genova

25 Ottobre 2017

Raccontare la scienza in modo innovativo e coinvolgente, un'occasione di incontro per ricercatori, appassionati, scuole e famiglie: a Genova dal 26 ottobre al 5 novembre.

Festival della Scienza di Genova

La quindicesima edizione del Festival della Scienza di Genova, dal 26 ottobre al 5 novembre, ha come parola chiave "Contatti", un fil rouge che collega perfettamente molteplici discipline e si presta a varie declinazioni: contatti, quali unione, sinergia, cooperazione, comunicazione, ma anche urto, competizione o conflitto. Contatti tra l'uomo e l'Universo, tra l'origine di tutto e il mondo odierno, tra discipline differenti e generi che si incontrano, tra popoli e culture, tra scienza e società. Contatti fisici, biologici, chimici, linguistici e umani.

Il Festival è diventato un punto di riferimento per la divulgazione della scienza, un'occasione di incontro per ricercatori, appassionati, scuole e famiglie, uno dei più grandi eventi di diffusione della cultura scientifica a livello internazionale: incontri, laboratori, spettacoli e conferenze per raccontare la scienza in modo innovativo e coinvolgente, con eventi interattivi e trasversali.
Il calendario prevede 265 appuntamenti, scanditi in 113 incontri, 12 spettacoli e 140 eventi, che si terranno in diversi luoghi della città durante 11 giorni di Festival in cui le barriere fra scienze matematiche, naturali e umane, verranno abbattute e la ricerca si potrà toccare, vedere, capire senza confini.

La Compagnia di San Paolo si conferma anche per il 2017 principale sostenitore della manifestazione genovese, e attraverso il progetto Sistema Scienza Piemonte sarà protagonista con l'incontro "Universo reale e universo virtuale. Il contatto dell'uomo con l'infinito", previsto venerdì 3 novembre alle 18:30 presso il Palazzo della Borsa, con il presidente di Infini.to Attilio Ferrari e con il giornalista Piero Bianucci per raccontare come gli universi virtuali, costruiti attraverso le simulazioni su High Performance Computer, siano veramente il contatto dell'umanità con l'infinito, con il passato e il futuro.
Per tutta la durata del Festival sarà, inoltre possibile visitare l'exhibit "Dentro le forme: viaggio interattivo nei disegni di Tullio Regge", in cui il visitatore potrà immergersi nei visionari disegni digitali del grande scienziato che ha saputo coniugare creatività e ricerca scientifica. L'installazione è contemporanea alla mostra "L'infinita curiosità. Un viaggio nell'universo in compagnia di Tullio Regge" in corso presso l'Accademia delle Scienze di Torino fino al 18 marzo 2018.

 

(25 ottobre 2017)